sciatica, sciatalgia

Sciatalgia: cause e rimedi

Quando avvertiamo un dolore che si irradia lungo tutta la gamba o parte di essa e che interessa anche il gluteo potremmo essere in presenza di una sciatalgia, ovvero l’infiammazione del nervo sciatico. Questo particolare nervo è formato da più fibre che partono dall’area lombo-sacrale, ovvero l’ultima parte della schiena che diventa bacino e prosegue verso gli arti inferiori, gambe e piedi.

La sciatalgia, comunemente detta sciatica, è un dolore diffuso che dipende dallo schiacciamento del nervo corrispondente oppure da un’ernia del disco o ancora da una protusione o sperone osseo che provoca l’infiammazione del nervo. La sciatica può interessare entrambe le gambe, in base a dove il nervo è interessato.

Altri sintomi possono essere l’intorpidimento, ovvero la sensazione di gamba addormentata, ma anche debolezza dell’arto. Può iniziare con un dolore tenue che può col tempo acutizzarsi e manifestarsi di più quando la persona è in piedi o seduta, o in occasione di determinati movimenti come la flessione del corpo in avanti.

Cause della sciatalgia

Le principali cause, come anticipato, possono essere la presenza di un’ernia del disco, oppure una stenosi spinale, un trauma nella zona pelvica o una frattura. Il dolore della sciatalgia potrebbe essere causato inoltre dalla sindrome del piriforme o nei casi più gravi da un tumore. Esistono anche patologie che possono essere associate alla sciatica come ad esempio l’artrosi dovuta alla degenerazione delle cartilagini articolari.

Quali sono le cure?

Spesso la sciatica scompare spontaneamente. E’ consigliato applicare ghiaccio nelle prime 48-72 ore per alleviare il dolore e successivamente impacchi caldi. Se il dolore persiste è necessaria l’assunzione di farmaci antidolorifici, sempre però sotto stretto consiglio medico.

Rivolgersi al medico di base è sempre consigliato, se il dolore non scompare dopo quattro settimane o se è molto acuto, o se compare febbre, gonfiori e arrossamenti sulla schiena o infine se si avvertono disturbi particolari che sono comparsi in concomitanza con il dolore sciatico.

Dal punto di vista farmacologico il medico potrà consigliare una terapia spesso a base di FANS (farmaci antinfiammatori non steroidei) come ibuprofene, aspirina o dicloflenac.

Per rinforzare il sistema nervoso è possibile assumere specifici integratori alimentari a base di vitamina B che sono un supporto importante per il nostro fisico.

Tosse secca e tosse grassa: come riconoscerle e curarle?

Quante volte ci è capitato di tossire, magari dopo una giornata passata al freddo, oppure avvertire un pizzicore alla gola e sentire il bisogno di emettere un colpo di tosse? Esistono vari tipi di tosse ma ciò che occorre sapere è che la tosse è un sintomo e non una malattia e si innesca ogni qualvolta qualcosa irrita la mucosa delle vie respiratorie.

Si tratta di una sorta di difesa meccanica dell’organismo che cerca di espellere sostanze irritanti o virus e batteri presenti nella gola o nei bronchi. Ma un colpo di tosse può avvenire sporadicamente anche in caso di un boccone andato di traverso o dopo aver inalato inavvertitamente fumo o polvere.

La tosse è un sintomo che non va mai trascurato, soprattutto quando è persistente e ci accompagna per molto tempo, in quanto potrebbe nascondere disturbi e patologie più serie. Pertanto è necessario sempre indagarne le cause e spegnerla prima possibile.

Tosse secca o tosse grassa?

Innanzitutto occorre riconoscere la differenza tra la tosse grassa e la tosse secca e per farlo basta capire se l’atto di tossire produce o meno catarro. Nel caso ci sia secrezione siamo in presenza di tosse grassa o produttiva, e in questo caso potrebbe essere in atto un’infiammazione e ci vorrà del tempo perché la tosse passi. Il muco o catarro prodotto dall’organismo serve proprio a pulire le vie respiratorie.

Nel caso di tosse secca o improduttiva non siamo in presenza di catarro e può essere di natura allergica. Ma questo tipo di tosse può manifestarsi anche in presenza di raffreddore o un’infezione dei bronchi, magari allo stadio iniziale oppure quando abbiamo inalato una sostanza irritante o abbiamo ingerito un corpo estraneo che è rimasto in gola o si è infiltrato nelle vie respiratorie. In questi casi la tosse potrebbe essere stizzosa e manifestarsi con del pizzicore in gola.

In che modo curare la tosse?

La tosse va curata in base alla sua natura, innanzitutto è necessario eliminare la fonte che ha causato la tosse nel caso sia stata originata da polvere o fumo o altre sostanze irritanti. Se la tosse è persistente sarà necessario rivolgersi al medico di base che indagherà sulle possibili cause e se necessario prescriverà specifici accertamenti per scongiurare patologie più gravi. Per alleviare il sintomo della tosse ci sono vari rimedi e in caso di infezione bronchiale sarà necessaria una terapia farmacologica.

Uno dei rimedi naturali che vengono sempre consigliati dai medici è quello di bere molta acqua e bevande calde per sciogliere il muco/catarro. Per alleviare il pizzicore sono utili caramelle apposite che svolgono un ruolo emolliente e disinfettano anche il cavo orale. Esistono sciroppi specifici per ogni tipo di tosse pertanto sarà necessario riconoscere il proprio disturbo o chiedere consiglio al farmacista. Le inalazioni di vapore con aerosol vengono spesso consigliate dai medici in presenza di determinate condizioni anche associate a terapie farmacologiche a base cortisonica.

Quali farmaci è necessario assumere?

Se la tosse si prolunga oltre i 7-10 giorni è necessario rivolgersi al proprio medico che farà le valutazioni del caso e potrà prescrivervi una terapia e un trattamento diverso in caso di tosse secca o grassa. Se la tosse incide sul riposo notturno o risulta molto insistente al punto da affaticare la persona, esistono nel caso di tosse produttiva, alcuni farmaci mucolitici o espettoranti come sciroppi o integratori in bustine che aiutano a sciogliere il muco per favorirne l’eliminazione.

Il fabbisogno energetico dei bambini

Come può un genitore fornire il giusto fabbisogno energetico ai propri figli? Bisogna partire da un’alimentazione il più possibile varia e bilanciata, cioè che dia il giusto apporto di calorie e proteine, zuccheri, carboidrati, vitamine e sali minerali, tutte sostanze necessarie per la crescita.

Per mantenere costante il livello di energia, è molto importante suddividere l’apporto energetico quotidiano in cinque pasti al giorno (prima colazione, merenda di metà mattina, pranzo, merenda pomeridiana, cena). Rispetto al fabbisogno energetico totale, il 20% delle calorie dovrebbe essere fornito dalla prima colazione, che rappresenta un momento molto importante per fornire al bambino le energie che sfrutterà per mantenere alti livelli di concentrazione durante l’attività scolastica. Il pranzo dovrebbe fornire il 40% del fabbisogno energetico giornaliero: è dunque il momento più importante della giornata a livello nutritivo, al pari della cena che rappresenta il 30% del fabbisogno energetico. Il restante 10% del totale è infine da suddividere equamente tra i due spuntini di metà mattina e pomeriggio.

Ovviamente la quantità di calorie di cui un bambino ha bisogno varia molto anche in base al suo stile di vita: cerchiamo di capire in che modo diverse abitudine possano incidere sul fabbisogno energetico.

I farmaci da Banco

L’espressione “farmaci da banco” deriva dalla libera traduzione dell’inglese «Over The Counter» (d’ora in poi abbreviato con Otc), termine inglese che, letteralmente, vuol dire «sopra al banco». Sono farmaci cioè “non soggetti a prescrizione medica”, che il farmacista può tenere sul banco, esponendoli per la libera vendita. Possono inoltre essere oggetto di pubblicità presso il pubblico. Altri farmaci per i quali non è necessario presentare la ricetta medica sono i cosiddetti SOP (Senza Obbligo di Prescrizione). Questi ultimi, tuttavia, non possono essere tenuti in vista sul banco della farmacia in quanto questa collocazione potrebbe promuovere il consumo da parte del paziente ma devono essere consigliati dal farmacista e non possono essere oggetto di pubblicità presso il pubblico. Il cittadino quindi ha accesso ai SOP solo attraverso il farmacista mentre agli OTC accede sia attraverso il messaggio pubblicitario che il farmacista. Gli OTC devono riportare un bollino di riconoscimento che ne permetta l’identificazione da parte del consumatore. Inoltre, la confezione esterna sia degli OTC che dei SOP deve riportare la dicitura “Farmaco senza obbligo di ricetta”. 

Cosa sono le vitamine?

Il nostro organismo non ha bisogno soltanto di carboidrati, proteine e grassi, ma anche di vitamine e minerali. Queste sostanze sono dette “micronutrienti” perché devono essere assunte in piccole quantità, ma sono indispensabili per il buon funzionamento del nostro organismo. Tranne la vitamina D, le vitamine non vengono sintetizzate dal nostro organismo ma di solito assunte regolarmente tramite l’alimentazione quotidiana. Infatti le vitamine sono contenute in diversi alimenti, quali carne, pesce, verdure, frutta e cereali, quindi è molto importante seguire una dieta equilibrata e variegata. In particolare, gli alimenti di origine vegetale sono quelli in grado di fornire il maggior apporto vitaminico. Attualmente sono comunemente riconosciuti quindici diversi tipi di vitamine. Le vitamine vengono classificate per la loro attività biologica e chimica e non per la loro struttura. Quindi, per ogni “vitamina” si fa sempre riferimento a una serie di vitameri che mostrano tutte le attività biologiche legate a una particolare vitamina. Una serie di sostanze chimiche viene raggruppata sotto un “descrittore generico” seguito da una lettera dell’alfabeto, come per esempio la “vitamina A”, che comprende i composti retinali, il retinolo e i quattro carotenoidi.

EXTRA

Contatti

Farmacia Bianco
di Bianco Elvira
via Nazionale, 68
84067 Santa Marina(SA)
P.I. 04975530652

ORARI D'APERTURA


ORARIO INVERNALE:
dal Lunedì al Venerdì Orario Continuato:
8:00/20:00
Sabato: 08:00/13:30 – 15:30/20:30
Domenica: 08:00/13:00

ORARIO ESTIVO:
dal Lunedì al Venerdì Orario Continuato:
8:00/20:45
Sabato: 08:00/13:30 – 15:30/20:30
Domenica: 08:00/13:00

Seguici

iscriviti alla newsletter

Copyright © 2020 – Farmacia Bianco di Bianco Elvira – PI 04975530652. Tutti i diritti sono riservati.

Powered by About:Blank.

X
Add to cart
Open chat